Territorio, Ambiente e Sicurezza

Siti tematici


Per approfondire

Per informazioni


Home > Territorio, Ambiente e Sicurezza > Assetto del Territorio e Ambiente > Urbanistica

Regolamento Urbanistico

AVVISO IMPORTANTE: A seguito dell'adozione da parte della Regione Toscana del PIT con valenza di Piano Paesaggistico, dal 2 luglio 2014 i relativi contenuti hanno immediato effetto almeno come applicazione giuridica delle Salvaguardie e questo su tutti i vincoli paesaggistici che interessano il Comune di Borgo a Mozzano, non solo le aree Galasso, (fiumi, laghi e boschi ecc..), ma anche e soprattutto sui vincoli paesaggistici istituiti con un Decreto del Ministero. In questo Comune tali vincoli riguardano parte della frazione di Chifenti ( vedi estratto cartografia) e tutta la porzione di territorio situata sulla sinistra idrografica del  Serchio, comprendente anche le frazioni di Anchiano, Corsagna e Particelle ( vedi estratto cartografia). Quest'ultimo vincolo, istituito con DM del 17 luglio 1985, detto “Delle Ville Lucchesi”,  è stato introdotto nella cartografia redatta dalla Regione Toscana in accordo con il Mistero dei Beni Ambientali, precedentemente non era mai stata ufficializzata,  e costringe ad applicare il vincolo paesaggistico almeno a far data dall’adozione del nuovo P.I.T., con la conseguenza che tutti gli interventi edilizi che si realizzeranno nelle frazioni e nelle località situate all’interno della nuova area cartografata, saranno sempre soggette ad Autorizzazione paesaggistica indipendentemente dalla destinazione d’uso urbanistica dell’area o del fabbricato o dal fatto che sia area boscata, o a 150 mt. da corsi d’acqua tutelati. Pertanto anche i centri di Matrice antica e le ex zone A e B  di: Corsagna, Anchiano, Particelle sono soggetti al vincolo.
 
Si invita pertanto a consultare la documentazione adottata dalla Regione e disponibile al seguente link : http://www.regione.toscana.it/-/piano-di-indirizzo-territoriale-con-valenza-di-piano-paesaggistico

 

Il Regolamento Urbanistico è lo strumento con il quale l'Amministrazione Comunale disciplina le trasformazioni degli assetti insediativi, infrastrutturali ed edilizi del proprio territorio. Esso traduce le direttive e gli indirizzi operativi del Piano Strutturale, approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 25 del 4 maggio 2007, in norme operative e prescrizioni, fino alla scala del singolo lotto e del singolo edificio, precisando almeno i seguenti elementi: destinazioni d'uso, tipi di intervento, assetto morfologico e principio insediativo, strumenti d'attuazione. Per quelle aree che, per rilevanza e complessità, necessitano di una esecuzione programmata, il Regolamento Urbanistico predispone progetti e norme che rimandano l'attuazione degli interventi alla redazione di Piani Attuativi e di Settore.

 

 

 

PARTECIPIAMO ALL'URBANISTICA

 

 

 

 

 

PIANI ATTUATIVI E VARIANTI AL   R.U.  ADOTTATI

  PIANI ATTUATIVI E VARIANTI AL   R.U.  APPROVATI  

 

torna indietro