Territorio, Ambiente e Sicurezza

Siti tematici


Per informazioni


Home > Territorio, Ambiente e Sicurezza > Assetto del Territorio e Ambiente > Urbanistica > Regolamento Urbanistico > Il Regolamento Urbanistico del Comune

MONITORAGGIO dei nuovi carichi insediativi RESIDENZIALI

Le disposizioni normative del Regolamento urbanistico approvato, prevedono che gli interventi ammessi nelle varie zone urbanistiche siano sempre e comunque realizzabili fino al rispetto del dimensionamento massimo stabilito per le varie U.T.O.E.
 
Per questo motivo si rende obbligatorio e necessario per una corretta attuazione delle previsioni del Regolamento Urbanistico un continuo monitoraggio dei Permessi di costruire presentati e delle D.I.A. dichiarate, che permette di valutare costantemente le disponibilità residue per le singole U.T.O.E. riferire alle varie destinazioni d’uso.
 
Il monitoraggio degli interventi edilizi ed urbanistici che incidono sul dimensionamento del Regolamento urbanistico ha pertanto lo scopo di informare i cittadini e i professionisti, giornalmente o comunque ogni volta che varia la situazione, sulle quantità residuali ed ancora disponibili per le varie destinazioni d’uso, (residenziale, commerciale, produttivo, turistico) riferito alle singole U.T.O.E.

 

Nella  tabella, visibile e scaricabile dal link sottostante (Monitoraggio.pdf) sono riportate le quantità del dimensionamento massimo RESIDENZIALE stabilito da questo primo Regolamento Urbanistico, indicato per le singole U.T.O.E. e per il territorio esterno alle UTOE.
 

A fianco del suddetto dato sono indicate la quantità dei NUOVI INTERVENTI in corso alla data di aggiornamento della tabella derivanti dalla presentazione di D.I.A., P.C. richiesti o rilasciati e le conseguenti quantità residue ancora disponibili.

 

Monitoraggio.pdf     aggiornamento al 28/02/2013

  

Note alla lettura della tabella:
 
Per le D.I.A. la data della presentazione determina automaticamente il consumo delle quantità previste nelle stessa e dichiarate del progettista asseverante;
 
Per i Permessi di Costruire la data di presentazione costituisce la prenotazione del quantitativo previsto considerando che solo con il rilascio del P.C. si determinerà l’effettivo consumo delle quantità, dovendo tenere come ipotesi possibile anche il parere contrario per diniego sulla richiesta avanzata.
 
Per le aree soggette a piano attuativo, la presentazione dello stesso costituirà la prenotazione del quantitativo previsto, che diventerà effettivo all’approvazione definitiva.
 

Purtroppo essendo la situazione delle richieste in continua evoluzione giorno per giorno il Servizio non garantisce a chi legge il presente comunicato il diritto di poter realizzare l’intervento che risulta ancora disponibile, qualora dalla data di pubblicazione dell’ultimo monitoraggio siano pervenute nuove pratiche edilizie, che abbiano determinato il superato il dimensionamento massimo stabilito per le singole U.T.O.E..

 
torna indietro